Pubblicato il 24/07/2017, 17:32 | Scritto da Tiziana Leone

Giovanni De Carolis: Un onore accendere la grande notte della boxe

Giovanni De Carolis: Un onore accendere la grande notte della boxe
La serata evento partirà in diretta dalle 22.55 su TV8 e in simulcast su Sky Sport 2 HD e su Sky Sport Mix HD dalle 23.10 con la telecronaca di Fabio Caressa e lo studio guidato da Diletta Leotta con tanti ospiti.

Giovanni De Carolis stasera al Foro Italico di Roma si scontrerà con il russo Viktor Polyakov in una notte che Tv8 e Sky Sport dedicheranno alla grande boxe

Il grande match è arrivato. Stasera il Foro Italico di Roma si accende per la grande notte della boxe che vedrà il peso supermedio Giovanni De Carolis, 32 anni, sfidare il russo Viktor Polyakov, 35 anni. Un incontro in onda in diretta su Tv8 dalle 22.55 e in simulcast su Sky Sport 2 HD e Sky Sport Mix HD dalle 23.10 con la telecronaca di Fabio Caressa e tanti ospiti nello studio guidato da Diletta Leotta. Una serata di sport dedicata alla boxe, sport che De Carolis ha cominciato a praticare all’età di 16 anni. «Volevo semplicemente diventare forte fisicamente e quindi mi sono iscritto in una palestra di fitness dove insegnavano anche la boxe. Ho provato l’allenamento pugilistico e provato l’emozione del ring. Da lì poi non sono più sceso».

Cosa pensa del suo ritorno pugilistico a Roma?

«Sono contento, sarà un match intenso e duro anche perché l’avversario ha un record di tutto rispetto. Ricombattere a Roma mi emoziona. Ringrazio per questo Roundzero e MN Holding che mi danno questa opportunità”.

Quando ha cominciato la preparazione?

«In realtà sono sempre in allenamento Nei mesi scorsi sono andato a Melbourne in Australia per allenarmi con Zac Dunn, già campione del Mondo Ibo e del Commonwealth dei supermedi.

E’ importante allenarsi con tutti, ma confrontarsi con pugili del calibro di Dunn è importante per migliorarsi ancor di più».

Come descrive il suo stile pugilistico?

«Nonostante le mie leve lunghe e il fisico da tecnico, mi piace boxare da fighter colpendo così sulla corta distanza. Mi adatto alle caratteristiche dell’avversario cercando di scardinare la sua strategia durante le riprese del match».

Pugilisticamente parlando, conosce il russo Viktor Polyakov?

“E’ un avversario da non sottovalutare e molto pericoloso, nasconde delle inside. Ha vinto i suoi primi undici match disputandoli negli Stati Uniti, poi ha combattuto tre volte in Europa vincendo prima in Ucraina e in Polonia battendo il beniamino di casa, il forte Dariusz Sek. Ha la classica scuola del pugilato dell’est con pugno pesante. Sicuramente dovrò dare il massimo»

Ha preparato una strategia particolare per affrontarlo?

«Lo abbiamo studiato attentamente. Ora devo mettere in pratica tutto quello che abbiamo deciso per batterlo».

 

Tiziana Leone

 

(Nella foto Giovanni De Carolis)