Pubblicato il 03/05/2017, 11:32 | Scritto da La Redazione

La calda primavera di Rai 1 grazie a fiction e a Tg1

La calda primavera di Rai 1 grazie a fiction e a Tg1
La rete ammiraglia della Tv pubblica fa registrare un aprile da record grazie agli ottimi risultati dei propri sceneggiati e del telegiornale. Intanto il direttore Andrea Fabiano nomina i conduttori per la stagione estiva. Così Marco Castoro su "Il Messaggero".

Fiction e Tg1 fanno sbocciare la primavera di Rai 1

Rassegna stampa: Il Messaggero, di Marco Castoro.

La primavera è sbocciata per la rete ammiraglia di Viale Mazzini. Le fiction hanno portato un bel bottino di ascolti. Addirittura Montalbano funziona alla grande pure con le repliche (l’ultima 7,7 milioni e il 33% di share). Un successo continuo che – di passaggio in passaggio – ammortizza i costi degli acquisti.
Poi c’è da registrare il gran finale di stagione dei programmi della prima fascia della giornata, come Unomattina e Storie Vere, l’exploit de I Soliti Noti di Amadeus, nonché gli ottimi ascolti del Tg1.
Nel mese di aprile il telegiornale delle 20 diretto da Mario Orfeo è cresciuto di un punto e mezzo di share e di 130mila spettatori rispetto a un anno fa, raggiungendo la media del 25% e 5.175.000. Gli ascolti più alti in conduzione li registra Emma D’Aquino.

Quindi, tirando le somme, si può perfino dire che a Orfeo abbia portato bene l’agguato che gli hanno teso i cinque stelle, con tutte le polemiche al seguito. Il direttore di rete, Andrea Fabiano, invece sta ultimando la rosa dei conduttori per l’estate. Tiberio Timperi e Valentina Bisti faranno Unomattina Estate. Alle 10:30 al posto di Storie Vere si è pensato a un programma condotto da sole donne: Veronica Maya, Arianna Ciampoli, Valeria Graci (la comica di Colorado) e a una youtuber. Già registrata la puntata pilota, seppure ufficialmente il nodo non è stato ancora sciolto.

Per il pomeriggio il parto è più travagliato. Si continua a insistere su Mia Ceran per convincerla a condurre l’Estate in diretta. Ma lei non sembra molto propensa. Alternative? Elena Santarelli o Ingrid Muccitelli. Saltato Alessio Zucchini, il maschietto prescelto dovrebbe essere Paolo Poggio, giornalista di RaiNews. Lo spazio del primo pomeriggio, quello che lo scorso anno è stato della Ciampoli, dovrebbe essere assegnato a Manila Nazzaro. A Guido Barlozzetti e Gemma Favia è affidato il primo mese e mezzo del Caffé al sabato. Poi subentreranno Cinzia Tani e Yari Selvetella.

Dopo l’estate dovrebbe andare in porto la ristrutturazione delle cariche all’interno di Raiuno. Si parla di vicedirettori mirati che sostituiscano i capistruttura attualmente responsabili dei programmi. Ma ve lo immaginate che cagnara si scatenerebbe se ci fossero nuove nomine? Nel cda gli animi sono già surriscaldati. A meno che certe promozioni non vengano utilizzate come dei contentini che abbiano lo scopo di ricompattare le agitate forze in campo.

 

(Nella foto Mario Orfeo, direttore del Tg1)