Pubblicato il 27/02/2017, 17:32 | Scritto da Tiziana Leone

Video – Luca Zingaretti: Volevo i diritti del Commissario Montalbano, ma non avevo soldi

Video – Luca Zingaretti: Volevo i diritti del Commissario Montalbano, ma non avevo soldi
L’attore, ai microfoni di TvZoom, parla dei due nuovi episodi della serie scritta da Andrea Camilleri, in onda questa sera lunedì 27 febbraio e lunedì 6 marzo.

Luca Zingaretti: “Non so quando finirà Il Commissario Montalbano, per ora continuo a divertirmi”

Sono circa 11 milioni le persone che ogni anno aspettano il ritorno di Luca Zingaretti nel Commissario Montalbano come fosse la notte di Natale: due puntate, non di più, per restituire sapori, odori, profumi della Sicilia di Andrea Camilleri, e tornare poi nell’ombra della scrittura. E questa sera, lunedì 27 febbraio, finalmente l’attesa finirà con la prima delle due puntate, Un covo di vipere. Il 6 marzo, invece, arriverà Come voleva la prassi, poi a metà primavera il cast, diretto sempre da Alberto Sironi, tornerà in Sicilia per girare altri due episodi.

Accanto a Salvo tornano i colleghi e gli amici di sempre, Fazio (Peppino Mazzotta), Mimì Augello (Cesare Bocci), Catarella (Angelo Russo), Livia (Sonia Bergamasco) tutti personaggi fondamentali per le indagini e la vita del commissario, che in questi due nuovi episodi sembra essersi lasciato alle spalle un certo peso della vita.

Nel cast di Un covo di vipere, oltre ad Alessandro Haber, ci sarà anche Valentina Lodovini, cui spetterà il “tradizionale” ruolo di femme fatale con cui Montalbano dovrà fare i consueti conti. È dal 1999 che Montalbano è diventato l’alter ego di Zingaretti, un amico, un fratello, un compagno di viaggio, con cui l’attore continua a divertirsi, come racconta in quest’intervista a TvZoom.

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA

Tiziana Leone

 

(Nella foto Luca Zingaretti)