Pubblicato il 21/02/2017, 19:34 | Scritto da Gabriele Gambini

Video – Selvaggia Lucarelli: Per me è più facile giudicare un comico e non un ballerino

Video – Selvaggia Lucarelli: Per me è più facile giudicare un comico e non un ballerino
La giornalista, in giuria anche nella seconda stagione di “Eccezionale veramente” su La7, ai microfoni di TvZoom racconta di un brutto episodio di cui è stata involontaria protagonista.

Selvaggia Lucarelli: “Una concorrente scartata da Eccezionale veramente mi voleva tirare una bomba”

Parliamo della seconda edizione di Eccezionale Veramente (da venerdì 24 febbraio in prima serata su La7) partendo da una chicca di colore. La Transilvania non è solo terra di vampiri. È anche terra di vampiri incazzosi. Ne sanno qualcosa i giudici Diego Abatantuono, Selvaggia Lucarelli (gallery) e Paolo Ruffini che, durante le selezioni degli aspiranti per il talent prodotto dalla Colorado Film, hanno fronteggiato gli improperi di una concorrente nata nelle zone di Vlad Tepes, poco dotata quanto a vis comica, ma molto polemica. «Ha iniziato a insultarci sui social, prendendo di mira soprattutto me», sorride Selvaggia ai nostri microfoni, «promettendo di andare oltre alla semplice minaccia dei leoni da tastiera. Del resto, il gioco a impallinare la Lucarelli sul web non è nuovo», continua lei, in prima linea da sempre nel denunciare il brutto vizio contemporaneo di ruggire volgarmente, ai limiti del penale e oltre, dietro il paravento di Facebook.

Ma Eccezionale Veramente si propone di essere anche questo. Scartare senza sconti gli aspiranti poco dotati, in una selezione tra più di 700 volti, per rispondere alla più classica delle domande: «Quali sono i meccanismi che sottendono l’innesco della risata?». Quest’anno, con Francesco Facchinetti alla conduzione, «Nessun problema con Gabriele Cirilli, solo un normale avvicendamento», precisa Maurizio Totti, numero uno di Colorado, e con le incursioni dal backstage di Roberto Lipari, monologhista vincitore della prima edizione: «Mi ispiro a Benigni, al primo Grillo e a Pino Caruso, stare nel backstage e raccontare quel che accade è un autentico esperimento sociologico». Con un ospite a puntata nel ruolo di quarto giudice con potere di ripescaggio: Alex Zanardi, Enzo Iacchetti, Francesco Mandelli, Antonio Catania, Fabio De Luigi, Elio, Simona Izzo e Ricky Tognazzi, le risposte si preannunciano multiformi.

Meno spazio ai personaggi-tormentone da commedia dell’arte, più contaminazione di generi, magari ispirati anche alla comicità anglosassone. «Vedere la stand up pura in pochi minuti non è facile, ma non abbiamo mai rimaneggiato i pezzi dei concorrenti, li abbiamo solo resi televisivi in fase di montaggio», dice il capoprogetto Federico Andreotti. «Fermo restando che, a prescindere dai generi, il compito del comico è far ridere il pubblico, e lo si può fare solo insistendo sul talento naturale», precisa Abatantuono. Il cast giocherà una partita agguerrita. Al venerdì c’è la concorrenza di Italia’s got talent su TV8, e su Nove arriva Maurizio Crozza. «Ma sono loro a dover inseguire noi sul terreno del venerdì sera», specifica Marco Ghigliani, amministratore delegato di La7, «Eccezionale Veramente è coerente con la nostra offerta perché il pubblico associa questo prodotto di intrattenimento alle caratteristiche di una rete in crescita, profilata sull’infotainment».

Ed è Selvaggia Lucarelli a raccontarci che cosa dobbiamo aspettarci dalla nuova edizione: «Mi trovo più a mio agio nel giudicare i comici, perché la mia formazione viene anche da quel tipo di letture e scrittura, rispetto ai ballerini di Ballando con le stelle, che valuto più per l’impatto visivo dello spettacolo offerto rispetto alle reali caratteristiche tecniche».

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA

Gabriele Gambini

 

(Nella foto Selvaggia Lucarelli)