Pubblicato il 11/02/2017, 17:02 | Scritto da Erika Barbacelli

Video – Andrea Spinelli, presidente giuria Sala Stampa: Un Festival troppo lungo

Video – Andrea Spinelli, presidente giuria Sala Stampa: Un Festival troppo lungo
L’inviato a Sanremo del “Quotidiano Nazionale”, che guida la giuria dei giornalisti, ai microfoni di TvZoom fa un bilancio della kermesse e i suoi favoriti a poche ore dalla finale.

Andrea Spinelli: “Non è così detto che Fiorella Mannoia vinca il Festival di Sanremo”

Dalla nostra inviata a SanremoAndrea Spinelli, giornalista del Quotidiano Nazionale inviato a Sanremo, da anni è il presidente della giuria della Sala Stampa del roof dell’Ariston e quindi grande conoscitore del Festival. Ai microfoni di TvZoom dà un giudizio molto tranchant della terza edizione targata Carlo Conti: «Per i miei gusti è troppo lungo, si è tornati alle maratone di Pippo Baudo». Anche sulle canzoni in gara non ha un giudizio del tutto positivo: «Non vedo picchi eccelsi, il livello è medio, però con alcuni brani davvero imbarazzanti».

La quarta serata del Festival, ieri sera venerdì 10 febbraio, ha sancito i primi verdetti davvero eclatanti, con l’eliminazione di Ron, Al Bano, Gigi D’Alessio e Giusy Ferreri: «È un segnale forte di cambiamento, ma se devo essere sincero non credo che fossero tutti e quattro i peggiori. Secondo me, per esempio, Bianca Atzei e Alessio Bernabei sono i peggiori di tutti», continua Andrea Spinelli. I suoi pronostici, poi, ricalcano il sentire comune di questi giorni: «Fiorella Mannoia è ovviamente la favorita, ma questo può essere addirittura pericolosa per lei. Vedo in grande ascesa Fabrizio Moro e Francesco Gabbani, quest’ultimo poi piace molto anche all’estero e questo è un buon segnale per il Festival di Sanremo». Tra poche ore scopriremo se i pronostici di Spinelli sono plausibili.

GUARDA LA VIDEOINETRVISTA

Guarda anche le interviste agli altri giornalisti: Aldo Vitali di Tv Sorrisi&CanzoniPaolo Giordano de Il Giornale e Renato Franco del Corriere della sera

 

Erika Barbacelli

 

(Nella foto Andrea Spinelli)