Pubblicato il 29/01/2017, 12:01 | Scritto da La Redazione

II Festival: Nuove polemiche (e insulti social) sul cachet di Carlo Conti

II Festival: Nuove polemiche (e insulti social) sul cachet di Carlo Conti
«Vergognati: 650 mila euro per condurre Sanremo». Il senso dei messaggi è sempre questo, il tono varia: dall'insulto becero all'insulto e basta. Così sul Corriere della Sera.

 

La Rai sottolinea che le cifre sono in linea con il mercato e che non si può scorporare il singolo evento (Sanremo) dal contratto complessivo.

 

Rassegna Stampa: Corriere della Sera, pagina 35, di Renato Franco

 

II Festival Nuove polemiche (e insulti social) sul cachet di Carlo Conti

 

«Vergognati: 650 mila euro per condurre Sanremo». Il senso dei messaggi è sempre questo, il tono varia: dall’insulto becero all’insulto e basta. La pagina Facebook di Carlo Conti ha visto montare la marea dei commenti e lamenti: si mescola il terremoto con il Festival, la crisi economica con il canone, le assenze della politica con i doveri del servizio pubblico. Nel mirino il conduttore di Sanremo e il suo assegno: c’è chi parla di 650 mila euro. Apriti social, ecco una sequela di ingiurie alternata a chi ricorda che «milioni di persone vivono nella soglia della povertà» e che quel compenso è «un insulto alla miseria». In molti casi difficile non pensare a Umberto Eco, al tramonto dei bar e all’ascesa dei social nella loro versione più distorta e rabbiosa. Carlo Conti mantiene il solito profilo da mediano, non ha bannato nessun commento, ma è intenzionato a rendere pubblico il suo impegno in beneficenza, un impegno che è sempre rimasto privato ma che ora vuole pubblicamente rivelare come risposta a chi gli contesta scarsa sensibilità. Oltre ai Conti emotivi, ci sono i conti economici. La Rai sottolinea che le cifre sono in linea con il mercato per uno dei volti di punta e che non si può scorporare il singolo evento (Sanremo) dal contratto complessivo che comprende anche la conduzione e la direzione artistica del Festival (spesso in passato affidate a due figure diverse, dunque con due compensi). Inoltre Sanremo «non pesa sulle risorse derivanti dal canone» e i conti del Festival sono in attivo: a fronte di una spesa di 15,5 milioni di euro, i ricavi sono stimati in 23 milioni. Un margine in cui rientra ampiamente il compenso di Carlo Conti.

(Nella foto, Carlo Conti)