Pubblicato il 09/11/2016, 19:04 | Scritto da Alfio Rossi
Argomenti: ,

Le Iene: scoop sul bagarinaggio. Vasco Rossi lascia Live Nation. E gli altri?

Le Iene: scoop sul bagarinaggio. Vasco Rossi lascia Live Nation. E gli altri?
Dopo il servizio di Matteo Viviani su Italia 1, il mondo della musica sta per vivere un vero e proprio terremoto, legato al business dei concerti. Il primo a dare la scossa il più grande di tutti, ma altri potrebbero seguirlo.

Un mercato da milioni di euro che potrebbe vivere una rivoluzione epocale

Ieri sera Matteo Viviani de Le Iene ha mandato in onda un servizio sul fenomeno del «secondary ticketing», che detta così può anche suonare figo, in realtà altro non è che il caro e vecchio «bagarinaggio». Ormai la rete ha dato vita a centinaia di siti Internet che si occupano di questo, ma non sempre è la semplice rivendita di un singolo, Viviani ha scoperto che dietro ci sono alcune delle più importanti società di organizzazione di concerti ed eventi live in generale, che vendono direttamente i biglietti ai bagarini, recuperando poi il 90% del surplus. Intervistato da Le Iene, Roberto De Luca numero uno di Live Nation, società leader del settore, ha balbettato scuse assurde: calmierare il costo dei biglietti (la più divertente), donazioni per i terremotati (la più meschina). Alla fine, messo alle strette, De Luca ha scaricato la responsabilità sugli artisti: «Me lo chiedono i cantanti».

Apriti cielo. Questa mattina Vasco Rossi, la più grande star italiana che riempie gli stadi da decenni, ha annunciato su Facebook di aver interrotto immediatamente il rapporto con Live Nation. Ma il rocker potrebbe non essere l’unico, tant’è che artisti come Tiziano Ferro, Marco Mengoni, Giorgia, Emis Killa e Raphael Gualazzi sono, o a breve lo saranno, in tour proprio con Live Nation. Senza parlare delle grandi star internazionali (Coldplay, Robbie Williams, Radiohead, Green Day, Depeche Mode, Ariana Grande) che hanno accordi con la società di De Luca. E con altre che applicano lo stesso metodo, eludendo il contratto di esclusiva con Ticket One.

Claudio Trotta di Barley Arts ha dichiarato oggi di valutare l’ipotesi di citare Live Nation per concorrenza sleale, appellandosi anche ad Assomusica affinché prenda provvedimenti nei confronti di De Luca. E domani mattina a Milano, Ferdinando Salzano, numero uno di Friends&Partner, ha indetto una conferenza stampa per affrontare il tema con i giornalisti. Questo scandalo potrebbe stravolgere gli equilibri di uno dei business più redditizi e i competitor di Live Nation stanno già affilando le armi.

 

Alfio Rossi

 

(Nella foto Vasco Rossi)