Pubblicato il 07/11/2014, 13:03 | Scritto da La Redazione

RASSEGNA STAMPA – LA “REVOLUTION” DI TV2000 È UNA RETE NUOVA

RASSEGNA STAMPA – LA “REVOLUTION” DI TV2000 È UNA RETE NUOVA
Il critico televisivo del quotidiano “Il Giornale” promuove il nuovo programma della rete diretta da Paolo Ruffini.meta name=”news_keywords” content=”il giornale, revolution, tv2000, maurizio caverzan“ Rassegna stampa: Il Giornale, pagina 31, di Maurizio Caverzan. La “Revolution” di Tv2000 è una rete nuova Pian piano, comincia a spuntare un nuovo canale. È Tv2000, la rete dei vescovi, […]

Il critico televisivo del quotidiano “Il Giornale” promuove il nuovo programma della rete diretta da Paolo Ruffini.meta name=”news_keywords” content=”il giornale, revolution, tv2000, maurizio caverzan

Rassegna stampa: Il Giornale, pagina 31, di Maurizio Caverzan.

La “Revolution” di Tv2000 è una rete nuova

Pian piano, comincia a spuntare un nuovo canale. È Tv2000, la rete dei vescovi, visibile al 28 del digitale terrestre e al 140 del satellite Sky. Pochi giorni fa Licia Colò, misteriosamente avvicendata da Camila Raznovich a Alle falde del Kilimangiaro, ha annunciato il suo passaggio a Tv2000 dove ritroverà Paolo Ruffini, già direttore di Rai 3 e di La7, che ha lasciato in aprile. Insieme a lui, per dirigere il telegiornale, è arrivato Lucio Brunelli, già autorevole vaticanista del Tg2. Un altro innesto significativo è stato quello di Alessandro Sortino, ex iena e inviato di Piazzapulita. La faccenda positiva è che, dopo la fine della direzione di Dino Boffo, l’arrivo dei nuovi dirigenti si è coniugato con le figure storiche della rete. Lo si vede in Revolution (le lettere «evol» scritte al contrario e in rosso nello schermo compongono la parola love), nuova produzione serale del mercoledì, da un’idea di Sortino, scritta da Monica Mondo, già volto di Controvento, e condotta da Arianna Ciampoli e Antonio Soviero. Dopo la prima puntata dedicata al perdono, l’altra sera l’argomento era «Come tu mi vuoi» e si parlava di come si fa a volersi bene e perché siamo malati di disamore. Una conversazione vivace con i giovani in studio egli ospiti Diluvio, appena escluso da X Factor, la filosofa Michela Marzano, autrice di un libro su come si fa a vincere l’anoressia, e la modella curvy Angela Pasti. La quale, a un certo punto, per spiegare la sua reazione tosta di fronte agli sfottò per il suo sovrappeso ha detto «’sti cavoli!». Non è solo questa la differenza da altri talk show. Ma anche questa è un buon inizio.