Pubblicato il 15/04/2013, 23:13 | Scritto da Andrea Amato
Argomenti:

Rai 1 non racconta le bombe di Boston: chiediamo le dimissioni di Leone, Orfeo e Vespa

Rai 1 non racconta le bombe di Boston: chiediamo le dimissioni di Leone, Orfeo e Vespa
Mentre tutto il mondo ha gli occhi puntati sugli Usa, l’ammiraglia di Viale Mazzini trasmette una puntata registrata di “Porta a Porta” sul patetico teatrino della politica italiana. E questo lo chiamano Servizio pubblico?

Da cittadino italiano chiedo e pretendo le dimissioni in blocco di Giancarlo Leone, direttore di Rai1, di Mario Orfeo, direttore del Tg1, e di Bruno Vespa, conduttore di Porta a Porta. Mentre tutto il mondo è con gli occhi puntati su Boston, sulla terribile strage che riporta il mondo all’angoscia di dodici anni fa, la prima rete della tv di Stato trasmette una puntata registrata del talk show Porta a Porta, dove si parla del solito teatrino della politica italiana, risultando non solo patetica rispetto alle vicende mondiali, ma anche fastidiosa per insensatezza e stupidità. E questo lo osano chiamare Servizio Pubblico?

Dov’è il direttore di rete, che fino a oggi ho stimato come uno dei migliori professionisti in circolazione? Dov’è il direttore del più importante telegiornale italiano? Dov’è la tv pubblica che per decenni nel secolo scorso è stata l’azienda culturale più importante di questo Paese, ma che oggi sembra solo capace di sfornare inutili show e patetiche fiction? Le bombe di Boston hanno inconsapevolmente messo a nudo la terribile e assurda antichità del sistema televisivo pubblico italiano. E nessuno domani osi nascondersi dietro l’ottimo lavoro della piccola, ma dignitosa, Rainews.

 

twitter@AndreaAAmato

 

(Nella foto la strage di Boston)