Pubblicato il 15/01/2013, 13:57 | Scritto da La Redazione

DISCOVERY SI COMPRA SWITCHOVER E SI ALLARGA AI RAGAZZI

DISCOVERY SI COMPRA SWITCHOVER E SI ALLARGA AI RAGAZZI
Acquisendo Switchovermedia, Discovery Italia ha ricostruito tutti i tasselli del perfetto mosaico televisivo alternativo. Arrivano K2, Frisbee (in chiaro) e GXT e ora anche il target kids è coperto e poi gi aggiungono al bouquet anche Giallo e Focus. Inutile o quasi, oramai, pensare di comprare La7, superata come peso televisivo. Dovesse decidere di sviluppare un […]

Acquisendo Switchovermedia, Discovery Italia ha ricostruito tutti i tasselli del perfetto mosaico televisivo alternativo. Arrivano K2, Frisbee (in chiaro) e GXT e ora anche il target kids è coperto e poi gi aggiungono al bouquet anche Giallo e Focus. Inutile o quasi, oramai, pensare di comprare La7, superata come peso televisivo.

Dovesse decidere di sviluppare un canale generalista ora potrebbe farlo in autonomia. Senza per forza dovere comprare La7. Pezzo a pezzo Discovery Italia ha ricostruito tutti i tasselli del perfetto mosaico televisivo alternativo. Ora è forte sul target donne con Real Time, aggredisce i maschi con D-Max, va sulle nicchie e sui target più alti e meglio profilati con i documentari dei canali di qualità della major internazionale di appartenenza (Discovery Channel, Animal Planet, Discovery Travel & Living, Discovery Science e Discovery World). Mancava il target ragazzi, ma ora è arrivato anche quello e qualche altro prodotto supplementare attraverso l’acquisito del 100% di Switchover Media, l’editore televisivo italiano proprietario di cinque canali televisivi, tra cui appunto affermate proposte per i giovanissimi come K2, Frisbee (in chiaro) e GXT (su Sky) e poi, sempre in versione free, le novità Giallo (serie crime) e Focus (factual). Con questa operazione Discovery diventa di fatto il terzo editore televisivo italiano in termini di audience share complessiva, sopravanzando La7 e si presenta al mercato con in scuderia alcuni dei manager più brillanti anche in tema d’ideazione e gestione dei palinsesti, da Laura Carafoli all’‘acquisito’ Fabrizio Salini.

«L’Italia è uno dei mercati principali per Discovery e la chiave del nostro successo negli ultimi due anni è stata lo sviluppo di una strategia di canali free a fronte della grande crescita del digitale terrestre free in Italia» ha commentato Dee Forbes, Presidente e Managing Director di Discovery Networks Western Europe.
La nuova struttura risponderà a Marinella Soldi , amministratore Delegato di Discovery Italia e General Manager Southern Europe, mentre Francesco Nespega, fin qui azionista di maggioranza e manager alla guida di Switchovermedia, collaborerà con Discovery in tutta la fase di transizione.
«L’obiettivo – ha commentato Marinella Soldi – è ora quello di continuare ad accrescere il nostro posizionamento sul mercato e i nostri dati di audience share complessiva».  

Mario Gemelli

(nella foto Marinella Soldi)