Pubblicato il 11/07/2012, 12:27 | Scritto da La Redazione

NOMINE RAI: LORENZA LEI ALLA GUIDA DI RAI UNO, LEONE ALLA FICTION E MAZZA ALLE RELAZIONI ESTERNE

NOMINE RAI: LORENZA LEI ALLA GUIDA DI RAI UNO, LEONE ALLA FICTION E MAZZA ALLE RELAZIONI ESTERNE
Secondo alcuni rumors interni a Viale Mazzini, l’ex Direttore Generale potrebbe andare alla guida dell’ammiraglia, aprendo una girandola di poltrone che metterebbe a rischio la sopravvivenza della struttura Intrattenimento. Diamo per fatti i giochi alla Rai: Anna Maria Tarantola presidente e Luigi Gubitosi direttore generale, con buona pace del Pdl e dei suoi scudieri che […]

Secondo alcuni rumors interni a Viale Mazzini, l’ex Direttore Generale potrebbe andare alla guida dell’ammiraglia, aprendo una girandola di poltrone che metterebbe a rischio la sopravvivenza della struttura Intrattenimento.

Diamo per fatti i giochi alla Rai: Anna Maria Tarantola presidente e Luigi Gubitosi direttore generale, con buona pace del Pdl e dei suoi scudieri che vedono diminuire il loro potere nell’azienda pubblica. Silvio Berlusconi ha ceduto, evidentemente non poteva far diversamente, oppure ha ottenuto qualcosa in altri settori.

Ora si apre un’altra partita, quelle delle nomine. Fino a qualche giorno fa lo scenario più attendibile dava Lorenza Lei alla fiction, Angelo Teodoli a Rai Uno e Giancarlo Leone vicedirettore generale, con lo spostamento di Antonio Marano alla concessionaria di pubblicità Sipra. Ieri, però, Mauro Mazza raccontava ai suoi collaboratori un altro scenario: Lorenza Lei a Rai Uno (dopo essere stata la prima donna nominata Direttore Generale potrebbe essere la prima donna direttore della rete ammiraglia), Giancarlo Leone andrebbe alla fiction, con Mazza stesso alle relazioni esterne al posto di Guido Paglia. Se fosse vera questa ultima ipotesi la notizia è che la struttura intrattenimento, dopo neanche 6 mesi di vita, potrebbe essere smantellata. Troppi malumori all’interno dell’azienda, in più la struttura poteva aver senso con direttori deboli quali Mazza, Pasquale D’Alessandro e in parte Antonio Di Bella, ma con direttori forti come la Lei i contrasti diverrebbero enormi e di difficile gestione.

 

Alfio Rossi

 

(Nella foto Lorenza Lei)