Pubblicato il 25/05/2012, 18:34 | Scritto da La Redazione

LUCA BARBARESCHI SCRIVE INDIGNATO A TVZOOM

LUCA BARBARESCHI SCRIVE INDIGNATO A TVZOOM
L’onorevole e produttore si è arrabbiato con il nostro giornale per un articolo pubblicato oggi. Ecco la sua lettera e la replica del direttore Andrea Amato. Riceviamo e pubblichiamo da Luca Barbareschi: «Sono davvero dispiaciuto e rammaricato per quanto è stato scritto sul sito TVZOOM a firma di Tiziana Leone in merito alla conferenza stampa […]

L’onorevole e produttore si è arrabbiato con il nostro giornale per un articolo pubblicato oggi. Ecco la sua lettera e la replica del direttore Andrea Amato.

Riceviamo e pubblichiamo da Luca Barbareschi:

«Sono davvero dispiaciuto e rammaricato per quanto è stato scritto sul sito TVZOOM a firma di Tiziana Leone in merito alla conferenza stampa tenutasi oggi in occasione della presentazione della fiction “L’Olimpiade Nascosta”. Le dichiarazioni riportate virgolettate le considero gravemente fuorvianti. È d’obbligo quindi precisare alcune cose. Innanzitutto non ho tuonato contro Del Noce, anzi sono dispiaciuto che oggi non fosse presente, ma sono anche certo che impegni improrogabili non gli abbiano permesso di partecipare, naturalmente mi avrebbe fatto un immenso piacere condividere, proprio con chi ha sostenuto i miei progetti, il successo riscontrato.

È quindi mio motivo di orgoglio personale e di soddisfazione per la Rai poter dichiarare che la fiction di Nero Wolfe ha chiuso le prime 8 puntate avendo raccolto successi negli ascolti, a testimoniarne la qualità sarà riconosciuto un premio da parte del MOIGE come miglior trasmissione televisiva dell’anno e con un evento che si terrà alla Camera dei Deputati. È l’unica fiction Rai che si è confrontata con uno dei prodotti fiction di punta della stagione Mediaset vincendo regolarmente il confronto in fatto di share e Auditel.

Inoltre non possono essere riportare notizie provenienti dalla Rai in cui si afferma che della produzione sulla vita di Adriano Olivetti non se ne sa nulla a meno che queste dichiarazioni non vengano riportate ufficialmente e confermate dalla stessa Rai. In merito a questo, il capostruttura di Rai Fiction Francesco Nardella, in conferenza stampa ha confermato la realizzazione della miniserie su Adriano Olivetti.

Per scrivere un simile articolo ci vogliono 30 secondi, a chi produce una fiction occorre almeno un anno e mezzo ed il lavoro di centinaia di persone. Mi auguro vivamente che la signora Leone e tanti altri giornalisti capiscano la gravità delle conseguenze che tali dichiarazioni possano provocare»

Luca Barbareschi

 

Onorevole Barbareschi,

abbiamo ricevuto la sua lettera di precisazioni in merito al nostro articolo di oggi pomeriggio e la pubblichiamo dandone lo stesso risalto, come facciamo sempre.

Mi permetta però di risponderle a mia volta: i virgolettati riportati dall’ottima giornalista Tiziana sono stati pronunciati da lei oggi a margine della conferenza stampa, davanti ad altri testimoni. Leone ha semplicemente fatto il suo lavoro di cronista, riportando le parole di un personaggio pubblico, espresse in pubblico. E infatti lei stesso non ne contesta la veridicità. Se poi lei ha, o meno, un buon rapporto con il direttore Del Noce, francamente, non ci interessa.

Per quanto attiene invece la miniserie su Olivetti, lei ha testualmente detto in conferenza stampa: «Stiamo partendo con la produzione della fiction su Olivetti con Luca Zingaretti, una coproduzione  che costa più di 5 milioni di euro, di cui la Rai sarà partecipe». Anche in questo caso Tiziana, chiedendo lumi in Rai, dove non le hanno assolutamente confermato la presenza di Luca Zingaretti, da qui l’altro virgolettato: «Non c’è niente di ufficiale».

Apprezzerà invece il nostro glissare sulla sua colorita telefonata a Tiziana: se lei ha chiamato la sua azienda Casanova, immaginiamo che solitamente abbia tutt’altro stile nel rivolgersi a una signora.

Sul fatto che a scrivere un articolo ci vogliono 30 secondi e a girare una fiction un anno e mezzo, invece, evito di fare commenti, perchè potrei andare avanti a fare esempi all’infinito.

Con i migliori saluti

 

Andrea Amato