Pubblicato il 10/05/2012, 17:04 | Scritto da La Redazione

TUTTE LE ANTICIPAZIONI SUL DEBUTTO DI “ITALIA COAST2COAST”

TUTTE LE ANTICIPAZIONI SUL DEBUTTO DI “ITALIA COAST2COAST”
TVZOOM era presente alle prove di ieri sera ed ecco alcune anteprima di quello che vedrete questa sera su Rai Due. Italia Coast2Coast. Come da premessa e promessa è un omaggio alle tv private, un sottobosco florido e a volte poco menzionato. Idea bellissima, che può sembrare anche furba in realtà molto difficile nella realizzazione, […]

TVZOOM era presente alle prove di ieri sera ed ecco alcune anteprima di quello che vedrete questa sera su Rai Due.

Italia Coast2Coast. Come da premessa e promessa è un omaggio alle tv private, un sottobosco florido e a volte poco menzionato. Idea bellissima, che può sembrare anche furba in realtà molto difficile nella realizzazione, per una coproduzione tra Ballandi e Rai. Video registrati, vecchi filmati e amarcord, fino ai personaggi in studio per la carrellata di situazioni e realtà che coinvolgono e raccontano l’Italia da nord a sud. La macchina capitanata dal Trio Medusa (intervistati oggi da TVZOOM), per la prima volta alla conduzione, si è messa in moto ieri sera dagli studi della Rai di Napoli e noi eravamo presenti.

Un lavoro certosino di ricerca tra tv, immagini nuove e d’archivio, e web. Il Trio, accompagnati da un’euforica Laura Barriales, responsabilizzata per la prima volta anche lei in una fascia serale, si attiene al copione dei bravi e buoni presentatori, per celebrare il loro nuovo ruolo nell’idea più classica del termine, distante dai soliti guastatori di Quelli che il calcio e Iene. Tralasciano però quel pizzico di sana cattiveria che forse servirebbe per dare ritmo in più al copione. Divertente e originale l’inizio, con una ventina di “ballerini” della balera ripresi da Sl48, una tv privata di Latina, e una ventina in scena sulle note scanzonate arrangiate dal maestro Stefano Palatresi.

Il fil rouge del programma porta in scena anche Boldi e Abatantuono, passati anche loro dalle tv locali da giovani e poi i storici filmati di Panariello, Conti e Pieraccioni e la “chicca” di un passaggio di un giovanissimo Roberto Benigni, presentato da Vittorio Marsiglia in una trasmissione degli anni ’80 di Canale21. Tra gli ospiti e collegamenti appositamente congegnati per ricreare le stesse ambientazioni come nel caso del “fenomeno” Mino Franciosa, che abbiamo visto in un flash a Striscia la notizia e sentito parlare di lui su Radio Dj o la nuova Lady Gaga di nasa nostra, Marzia Gaggioli, una ragazza che fa tutto da sola: dai video, alla scrittura di più di 1000 canzoni e canta in 10 lingue.


Francesca Carli


(Nella foto il Trio Medusa e Laura Barriales)