Pubblicato il 09/02/2018, 18:30 | Scritto da Tiziana Leone

Sanremo – Claudio Baglioni: A breve dovrò trovarmi un lavoro

Sanremo – Claudio Baglioni: A breve dovrò trovarmi un lavoro
Il direttore di Raiuno, Angelo Teodoli, vorrebbe Pierfrancesco Favino su Raiuno, la Hunziker resterà invece a Mediaset. Baglioni tornerà alla musica. Ma magari anche a Sanremo

Vincente per la terza sera, il Sanremo di Claudio Baglioni piace ai giovani e soddisfa il pubblico. Il re si prende i suoi meriti

La notizia non sono gli ascolti, mai così alti dal ’99, ma la centralità di Claudio Baglioni, conduttore artistico pronto a immolarsi sul palco per qualche minuto e diventato invece il mattatore indiscusso di un festival che lo vede protagonista sul palco. Oltre Carlo Conti. Oltre Fabio Fazio. «Conti è stato uno splendido presentatore, ma in termini di prestazione artistica è una figura molto diversa rispetto a Baglioni – sottolinea Angelo Teodoli direttore di Rai 1 -. Vederlo alla prova con parti di spettacolo è stata un’ulteriore curiosità, considerato che era assente in tv dai tempi di Anima Mia».

Che si stia divertendo è fuori di dubbio. «Ieri sera alla fine della puntata abbiamo fatto un nostro rito e una bevuta in stile lampedusiano – sorride Baglioni -. Facciamo una tv anche antica e un po’ ambiziosa, siamo troppo abituati al fatto che la tv debba ospitare la mediocrità, ma penso che con un pizzico di presunzione la tv come il teatro e il cinema debba sempre scremare e setacciare quello che di migliore c’è. All’inizio pensavo di non uscire neanche sul palco, poi mi è sembrata un atteggiamento snobbistico e quindi mi sono detto “qualche intervento lo farò”. Poi uno ci prende gusto e allora vengo manipolato facilmente».

Con la sua idea di Festival Baglioni ha convinto anche i millennials, i giovani che lo conoscevano come l’uomo di Strada Facendo. «Non è incoerente il fatto che ci siano personaggi con una storia importante alle spalle a far ringiovanire il pubblico di Raiuno», dice Teodoli. Il re è Baglioni. Ha rischiato. E vinto. «E a breve dovrò trovarmi un lavoro», sorride.

E se Favino è il nuovo artista che tutti vorrebbero in tv, anche se lui preferisce cantare “Porta Porteseeee” piuttosto che rispondere, la Hunziker se ne resterà in quel di Mediaset con cui ha un contratto e a cui deve molto: «Sono sotto contratto con Mediaset, ne sono fiera, mi hanno fatto crescere e dato tante possibilità in questi anni. L’idea è di andare avanti con loro però speriamo in un futuro di poter fare altre collaborazioni con la Rai».

Quanto al futuro si vedrà. Paolo Bonolis disposto a tornare solo se il festival avesse cambiato location, uscendo dall’angusto Ariston, dovrà aspettare almeno cinque anni. Dice il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri: «La Rai più volte ci ha detto che avrebbe bisogno di una struttura diversa, l’idea di fare un Palafestival da 4000 posti c’è, ma non sarà realizzabile prima di cinque anni». Magari chissà invece torna Baglioni.

 

Tiziana Leone

 

(Nella foto Claudio Baglioni)