Martedì, 16 Gennaio 2018 16:17
Pubblicato il 12/01/2018, 12:59 | Scritto da Emanuele Bruno

Ascolti Tv analisi 11 gennaio: Don Matteo non fa il botto, Santoro batte Del Debbio e Formigli. Vespa al 20% con Berlusconi

Ascolti Tv analisi 11 gennaio: Don Matteo non fa il botto, Santoro batte Del Debbio e Formigli. Vespa al 20% con Berlusconi
Parte meno bene della decima, la undicesima edizione della saga con Terence Hill e Nino Frassica. Picco della puntata a 8,7 milioni alle 21.56; share al top nella serie ambientata a Spoleto - al 37% - nel finale di storia, durante il bellicoso incontro tra la nuova capitana dei Carabinieri e Don Matteo. Va forte MasterChef su SkyUno, a 1,2 milioni complessivi.

Santoro stacca Del Debbio e Formigli per ascolti tv correndo da terzo dalle 23.25. Vespa fa meglio che con Luigi Di Maio e Matteo Renzi

Ha fatto bei numeri in termini di ascolti (8,257 milioni e 30,56% con il primo episodio e 7,082 milioni e 32,63% con il secondo episodio per una media di 7,6 milioni ed il 31,55% di share), ma non ha fatto sfracelli la prima puntata di Don Matteo 11. L’esordio della precedente edizione era stato eclatante, a quota 9,166 milioni con il 35,6%, anche se poi già alla seconda puntata la storia con Terence Hill protagonista era calata a 8 milioni con il 31,1%. Certo ieri erano almeno tre le variabili inedite che potevano influire e alla fine hanno indirizzato nel bene e nel male gli ascolti: una promozione meno impattante di quella precedente; una controprogrammazione (specie quella interna alla Rai, con gli esordi, per quanto un po’ deludenti, dei nuovi programmi di Costantino Della Gherardesca e Michele Santoro su Rai2 e Rai3) più aggressiva; il cambio drastico di alcuni dei protagonisti della saga, con l’abbandono del capitano maschio e l’arrivo della capitana femmina e le nuove dinamiche interne della parte ‘melò’ della storia.

Ebbene, le prossime puntate diranno qualcosa in più sulla bontà delle scelte di scrittura operate; ma certo era ‘disturbante’ la concomitanza di altri due battesimi importanti, benché non siano andati a buon fine. Il risultato più deludente in termini di ascolti è stato quello del docureality Le spose di Costantino, con Costantino Della Gherardesca ed Elisabetta Canalis in viaggio di nozze in Giamaica, nel ghetto di Kingston, che ha prodotto appena 928mila spettatori con il 3,6%. Migliore – nettamente superiore, ad esempio, alle prestazione di #Cartabianca – ma per niente esaltante è stato il bilancio di M sulla terza rete, con Michele Santoro a quota 1,139 milioni di spettatori e il 4,92% di share. La trasmissione – che ha ospitato un intervento di Roberto Saviano ed ha parlato di banche – ha comunque vinto il confronto con le altre due trasmissioni giornalistiche, che pure avevano il vantaggio di essere più tarate sull’attualità della politica. Su Rete4 Quinta Colonna, con Matteo Salvini ospite di Paolo Del Debbio, ha ottenuto 887mila spettatori e il 4,2%; mentre su La7 Piazzapulita, con Pierluigi Bersani, Giorgio Gori (in video) e Roberta Lombardi da Corrado Formigli, ha conseguito 796mila spettatori e il 4,04%. Se si guarda al periodo in contrapposizione dei tre programmi le cose cambiano poco, con Santoro (1,1 milioni e 4,91%) comunque chiaramente davanti a Del Debbio (929mila e 4,04%) e Formigli (914mila e 3,98%). Se, infine, si guarda alla contrapposizione dei talk show di Rete4 e La7, le cose variano solo un pochino, con Del Debbio al 4,19% e Formigli al 4,02%.

Ma sostanzialmente si può dire che ieri Santoro ha vinto la sfida dell’informazione – senza brillare – e che tutti i protagonisti di questa partita hanno superato Costantino Della Gherardesca (a 756mila e 3,29% nel periodo in contrapposizione). Tutto sommato bene, in questo contesto, hanno fatto le offerte più ‘leggere’: su Italia1 lo stravisto Chiedimi se sono felice ha avuto 1,337 milioni e il 5,26% conquistando il terzo gradino del podio e su SkyUno è andata fortissimo la puntata di Masterchef, in crescita a 1,2 milioni di spettatori complessivi, di cui 1,030 milioni di flusso, con il 4,2% di share.

In seconda serata ha dominato Porta a Porta: Bruno Vespa ha conseguito 1,697milioni di spettatori e il 18,8% di share (con Silvio Berlusconi e il ‘caso Bellomo’), migliorando nettamente le performance incassate con ospiti Luigi Di Maio e Matteo Renzi.

Il grafico che raduna le curve delle principali emittenti generaliste mostra le dinamiche in access con il picco di Amadeus a 6,8 milioni alle 21.14. Ma poi il picco assoluto poi l’ha fatto Terence Hill sfiorando 8,7 milioni alle 21.56; lo share della serie ambientata a Spoleto ha sfiorato il 37% nel finale di storia, durante il bellicoso incontro tra la nuova capitana dei Carabinieri e Don Matteo. Con Berlusconi in studio, infine, Vespa è rimasto per larghi tratti sopra la linea del 20% di share, mentre Santoro ha corso da terzo dalle 23.25 in avanti.

Ma ecco cosa è successo in day time in termini di ascolti. Al mattino questi gli ascolti: su Rai Uno Unomattina ha riscosso il 18,67% di share e Storie Italiane il 19,65%; Buono a sapersi 15,17% e La prova del cuoco 16,14%. Su Rai Tre per Agorà 6,19% e 7,69%, Mi manda Rai Tre 5,38%, Tutta Salute 5,29%, Chi l’ha visto? 11.30 5,78%, Quante storie 5,84%. Su Rai Due I fatti vostri ha avuto il 7,06% e 9,05%. Su Canale 5 per Mattino 5 13,16% e 13,61%, per Forum 16,7%. Su Rete 4 Ricette all’italiana 2,69%, La signora in giallo al 5,1%. Su La7 Omnibus ha totalizzato il 2,95% ed il 4,23%, Coffee break il 4,21%, L’aria che tira il 5,04% ed il 4,18%.

Al pomeriggio questi gli ascolti: su Rai Uno per Zero e Lode 11,91%, per La vita in diretta 12,63%, per La vita in diretta seconda parte 16,05%. Su Rai Due per Detto Fatto 6,83%. Su Rai Tre Geo ha registrato il 6,92% e 10,83%. Su Italia 1 al pomeriggio I Griffin 6,33%, I Simpson 8,31% e Dragon Ball Super il 6,21% e lo spazio comedy al 3,75%. Su Canale 5 per Beautiful il 18,2%, per Una vita il 17,87%, Uomini e donne a 23,1% e 24,7%, per Il Segreto il 24,95%, per Pomeriggio Cinque il 18,25%, il 17,21%, 15,99%. Su Rete 4 Lo sportello di Forum 6,56%. Su La7 per Tagadà 2,7%.

 

Emanuele Bruno

 

(Un momento topico di Porta a Porta ieri su Rai1)