Martedì, 16 Gennaio 2018 16:44
Pubblicato il 15/12/2017, 15:30 | Scritto da Andrea Amato

Consigli non richiesti: ecco come rivoluzionare X Factor

Consigli non richiesti: ecco come rivoluzionare X Factor
Un altro anno da record per il talent show di Sky Uno. E se per la prossima edizione decidessero di fare una rivoluzione totale? Qui i nostri suggerimenti per conduttore e giuria.

X Factor 12: potrebbe essere l’occasione per cambiare tutto

Ho la sensazione di scrivere ogni anno, in questi giorni, sempre lo stesso articolo. Il giorno dopo la finale di X Factor, dati di ascolto alla mano, il primo pensiero è sempre lo stesso: e ora che hanno battuto un altro record, cosa s’inventeranno per l’anno prossimo? Non vorrei essere nei panni di Andrea Scrosati e Lorenzo Mieli, rispettivamente vice presidente di Sky e amministratore delegato di FremantleMedia, artefici del successo del talent show.

Dalla posizione privilegiata che occupo, ovvero quella priva di ogni responsabilità e potere, mi sentirei di suggerire un cambio radicale. Fossi in loro spariglierei le carte, sostituendo tutti e quattro i giudici e forse anche il conduttore. Ma la cosa davvero complicata sarebbe trovare altri cinque talent così funzionali per un programma praticamente perfetto come X Factor.

Su Alessandro Cattelan c’è davvero poco da dire, anche perché già abbiamo scritto molto, ma dopo sette anni in cui è cresciuto all’ennesima potenza e mentre sta sperimentando altre vie di spettacolo, forse sarebbe il momento giusto per chiudere l’esperienza. Al suo posto, per evitare paragoni imbarazzanti, si potrebbe scegliere una donna, cambiando completamente registro e passo. Le uniche che mi vengono in mente sono Andrea Delogu e Lodovica Comello, entrambe giovani e con un bagaglio musicale importante.

In giuria difficile rinunciare a Fedez, Agnelli e Maionchi, soprattutto, ma si potrebbe pensare anche in questo caso a una rivoluzione totale. Oggi punterei su nomi sorprendenti, come Ghali, sconosciuto al grande pubblico, ma dal talento cristallino. Poi una super big come Laura Pausini, che ormai ha acquisito oltreoceano tanta esperienza da talent show, ma che ancora è vergine in Italia. Una quota anziani rappresentata magari da Claudio Cecchetto, che in quanto a scouting non ha rivali. E poi una quota pop per strizzare l’occhio al pubblico femminile con Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti.

Sulla carta uno show così me lo guarderei, e voi?

 

Twitter@AndreaAAmato

 

(Nella foto i giudici di X Factor 11)