Domenica, 17 Dicembre 2017 12:56
Pubblicato il 04/12/2017, 16:34 | Scritto da Tiziana Leone

Chiude questa sera il Grande Fratello Vip, intramontabile reality sempre in cerca di demoni

Chiude questa sera il Grande Fratello Vip, intramontabile reality sempre in cerca di demoni
Dalla casa di Cinecittà stasera uscirà il vincitore dell'edizione celebrity del reality show più famoso d'Italia. Tra bestemmie, sesso e proposte di matrimonio, chi si porterà a casa il premio di 100 mila euro?

Dopo 85 giorni, il Grande Fratello Vip eleggerà questa sera in diretta su Canale 5 il suo vincitore

Era estate quando sono entrati nella casa. Questa sera usciranno con circa tre gradi. Eppure in 85 giorni di Grande Fratello Vip non sono passate solo le stagioni. Nel mezzo ci sono stati bestemmie, litigate, separazioni, proposte di matrimonio, confessioni, lacrime, armadi, letti, tende, bugie, sesso e videotape. Insomma tutto quello che solitamente avviene fuori, nel mondo. Se per strada la bestemmia è ormai un intercalare noto, nella casa del Grande Fratello è quasi peggio di un’accusa per associazione a delinquere di stampo mafioso.

Se la moda mondiale è accoppiarsi su panchine, cofani, ponti sul Canal Grande o sul selciato di San Pietro, nella casa chiudersi in un armadio per copulare è considerato peggio di un rito pagano con sacrifici di giovani vergini. Se per tradizione universale, due che decidono di sposarsi dopo quasi vent’anni di convivenza sono da scusa per non andarci già pronta, nella casa inginocchiarsi con l’anello di brillanti fornito da Mediaset è alla stregua della messa del Papa in Papua Nuova Guinea di fronte a un milione di pellegrini in trance da spiritualità.

La forza del Grande Fratello Vip e dei suoi ascolti è ancora la stessa da vent’anni a questa parte: rendere straordinaria la vita ordinaria. Amplificare la quotidianità. E riuscire a mettere insieme persone che vengono da mondi opposti, unite da un’inesorabile certezza: il demone che ciascuno porta in dote. Che sia la depressione, la paura, il passato equivoco, l’ignoranza, la logorrea, la gloria, la fama, i soldi. Il demone è quel tarlo che giorno dopo giorno scava la personalità di gente vanesia ed egocentrica quanto basta, per mettersi seduta su una tazza di un cesso con la certezza che qualcuno la starà guardando.

Non saranno gli spettatori, ma almeno una ventina tra autori e tecnici sì. E già basta. Al di là di tutto quel che il Grande Fratello Vip ci ha regalato in questa ennesima edizione, al di là dei Malgioglio e degli Ignazio, dei Rodriguez e di chi questa sera uscirà vincitore con 100 mila euro di premio, resta un reality che era nato all’insegna di Taricone ed è passato alla spocchia di un Jeremias qualunque, che è stato un po’ come passare da Berlinguer a Renzi, da Almirante a Fini, da Enrico Lucherini a Rocco Casalino, insomma fate voi. Inesorabile il Grande Fratello continua a passare attraverso l’Italia che varia, ma resta sempre la stessa, tra versioni Vip e di gente comune, che poi  poco cambia, perché seduti su una tazza sono tutti uguali.

 

Tiziana Leone

 

(Nell’immagine il logo del Grande Fratello Vip)