Venerdì, 24 Novembre 2017 21:38
Pubblicato il 02/11/2017, 17:32 | Scritto da Andrea Amato

Mika: “Gli italiani parlano troppo”. Ma forse anche tu

Mika: “Gli italiani parlano troppo”. Ma forse anche tu
La popstar ha registrato un flop nel debutto della seconda stagione di “Stasera CasaMika” su Rai 2. Colpa di Halloween e della Roma, ma forse anche del programma e della rete in cui va in onda.

Il programma di Mika ha registrato il 9% di share, mentre l’anno scorso il 14,4%

Mika mi è simpatico, una banalità lo so, ma lo dico con convinzione. E infatti mi è dispiaciuto per il flop nella prima puntata della seconda stagione del suo Stasera CasaMika, che ha raccolto solo il 9% di share media, contro il 14,4% dell’anno scorso al debutto su Rai 2. Poi si potrebbe dire che era la sera di Halloween, che per noi italiani incredibilmente è diventata una festa nazionale. E poi c’era Roma-Chelsea di Champions League in chiaro su Canale 5, certo, ma Mika non dovrebbe raccogliere proprio quel pregiato pubblico femminile solitamente disinteressato al calcio?

Secondo me i problemi sono altri: il programma denota gli stessi difetti narrativi dell’anno scorso, senza però più avere la spinta dell’effetto novità. Un grande varietà, costoso, che porta a galla l’evidenza che certi progetti possono andare in onda solo su Rai 1, per evitare tonfi del genere e raccogliere il più possibile. L’idea del programma era di Ilaria Dallatana, ex direttore di Rai 2, ambiziosa quanto capace nel dare vita a produzioni del genere. Lei stessa, però, ha poi dovuto fare i conti con le logiche Rai e con le radicate abitudini dell’audience di viale Mazzini.

Per quanto riguardo Mika, continua a starmi simpatico, forse anche un po’ di più, però forse dovrebbe cambiare strategia di comunicazione, perché il giorno prima del debutto aveva rilasciato una bella intervista al settimanale Oggi, in cui diceva che «gli italiani parlano troppo». Ecco, magari la prossima volta anche lui prima di parlare potrebbe aspettare i dati Auditel.

 

Twitter@AndreaAAmato

 

(Nella foto Mika)