Martedì, 17 Ottobre 2017 15:12
Pubblicato il 20/03/2017, 14:33 | Scritto da La Redazione

Aldo Grasso: C’è chi può e chi non può, Maria De Filippi può

Aldo Grasso: C’è chi può e chi non può, Maria De Filippi può
La conduttrice può permettersi di andare oltre il suo ruolo buttandosi in sfide più manageriali e creative. Ma le idee alla base sono spesso deboli. Così Aldo Grasso sul "Corriere della Sera".

Le sfide creative di Maria De Filippi in vena di sperimentazioni

Rassegna stampa: Corriere della Sera, di Aldo Grasso.

Raramente si è visto un programma più strano e sconclusionato di Olimpiadi della tv – Speciale Uomini e donne (Canale 5, sabato, 21.20). Ricostruiamo brevemente lo scenario: il sabato sera di Canale 5 è un monopolio della Maria De Filippi Spa. Tra la fine delle puntate di C’è posta per te e l’inizio del serale di Amici è prevista una settimana di pausa, tradizionalmente occupata da un best of delle lettere più strappalacrime e dei casi più umani di C’è posta, ma Maria quest’anno è in vena di sperimentazioni. Si è visto con il varietà House party, con la partecipazione a Sanremo, con la nuova creatura Selfie: è da tempo che il ruolo della semplice conduttrice le va stretto e si è buttata in sfide più manageriali e creative. Se lo può permettere, perché tutto quello che tocca sembra diventare oro indipendentemente dalla reale qualità delle idee: basta il suo brand a trascinare un solido zoccolo di fedeli adepti. L’idea delle Olimpiadi della tv è semplice: prendi i personaggi più discussi e conosciuti di Uomini e donne e li fai partecipare a brevi versioni speciali dei programmi di punta di Canale 5.

Un tronista senior si sottopone ai quiz di Avanti un altro!, un’altra si esibisce nello studio di Tu sì que vales, altri ancora ballano sul palco di Amici, e via così. Maria non compare e affida la conduzione ai suoi alias, ovviamente meno efficaci di lei. La tv prodotta dalla De Filippi Spa è così sovrabbondante che si può facilmente applicare il principio del mash-up, del riciclo di personaggi, meccanismi, idee e situazioni. Non importa se il risultato è un programma che sembra girato negli studi lasciati liberi per la pausa pranzo. Non importa se si dà voce a un sottobosco di personaggi che tolti dal loro contesto originale (il trono) perdono ogni talento. «Un’amica fedele che non ti chiede nulla» è l’idea di tv dichiarata all’inizio del programma. E questo spiega molto.

(Nella foto Maria De Filippi)