Martedì, 19 Settembre 2017 21:01
Pubblicato il 11/01/2017, 18:33 | Scritto da Gabriele Gambini

Rai: ecco le linee guida del nuovo piano per l’informazione

Rai: ecco le linee guida del nuovo piano per l’informazione
Il progetto presentato prevede una ristrutturazione in linea con quanto annunciato all'insediamento della nuova dirigenza: plasmare l'azienda a immagine e somiglianza di una moderna Media Company.

Una nuova piattaforma web e social e la nascita di un nuovo canale di informazione e cultura

Mentre non si placano le discussioni, con punti di vista incrociati inficiati dalle contrapposte partigianerie politiche, sulla vicenda Verdelli e sul piano di rinnovamento della tv di Stato, il CDA Rai si è riunito oggi sotto  la Presidenza di Monica Maggioni e alla presenza del Direttore Generale Antonio Campo Dall’Orto, per proseguire il confronto sul Piano per l’informazione. Il progetto presentato, secondo una nota dell’ufficio stampa, prevede una ristrutturazione in linea con quanto annunciato all’insediamento della nuova dirigenza: plasmare l’azienda a immagine e somiglianza di una moderna Media Company. Significa calcare la mano sul digitale, lanciando una piattaforma web e social con prerogative inedite, «Un progetto che corrisponde in toto a Rai Play dal punto di vista dell’innovazione, della pervasività e della mission universale del servizio pubblico», fanno sapere da viale Mazzini.

Un altro punto su cui il Cda ha insistito è la diversificazione dell’offerta dei canali generalisti, con l’obiettivo di aumentare gli spazi di approfondimento per testata e di costruire un luogo di aggregazione di tutta l’informazione proveniente dai territori e dalle realtà internazionali. A questo scopo, nascerà un nuovo canale di informazione e cultura destinato alla proiezione dell’immagine dell’Italia nel mondo. Fino alla definizione delle prossime tappe: una prima illustrazione alla Commissione di Vigilanza Rai, il confronto con i Direttori di Testata e le rappresentanze sindacali. Il CDA ha anche analizzato e discusso le modifiche da introdurre nel piano per la trasparenza e l’anticorruzione. Dopodiché si è aggiornato, esprimendo soddisfazione per il lavoro svolto da Campo Dall’Orto, nella consapevolezza che nei prossimi mesi si giocherà una partita decisiva per l’attuazione dei progetti presentati.

 

Gabriele Gambini

 

(Nella foto la sede Rai di viale Mazzini)